Absurda – David Lynch

“La mia immaginazione è un monastero e io sono un monaco” (John Keats)

David Lynch è il più grande monaco dei giorni nostri.

Immagini dirompenti, l’abbandono definitivo del mondo reale, un viaggio verso l’immaginario partito con un taglio netto, un colpo di forbici alle dimensioni spazio-tempo, la totale abnegazione del gusto classico alla ricerca di forme non pensabili. Il raggiungimento di uno stato visionario difficilmente esprimibile a parole.
Absurdo.

[non valutabile, non con mezzi umani]

grazie a deliriocinefilo (il suo post qui)

Annunci

18 pensieri su “Absurda – David Lynch

  1. … non con mezzi umani…Lynch incanta… è sempre uno spettacolo strtaniante e irriverente… ma poi è difficile riuscire a entrare nel suo mondo ermetico di sensi (in tutti i sensi :)).

  2. @lilith: io ci provo a entrare nel suo mondo… chissà cosa passa nella testa di quell’uomo!@delirio: pensa che stavo per piangere durante il video promozionale di le scaphandre, insomma ti fa sentire nei panni del malatoquando il medico dice “proveremo ad allungarle la vita” e il malato pensa, perchè parlar non può “vita? questa non è vita”, te l’assicuro, da pelle d’ocabasquiat lo guardo di sicuro, voglio emozioni!

  3. Quest’uomo deve per forza essere reso immortale… elisir di lunga vita per Lynch (poichè la clonazione non darebbe la sicurezza massima!)…Chiara (unafinestrasulcinema)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...