Ocean’s 13

PROVACI ANCORA, STEVEN!

USA 2007 Regia: Steven Soderbergh Durata: 122 minuti
Cast: George Clooney, Brad Pitt, Matt Damon, Al Pacino, Bernie Mac, Casey Affleck, Scott Caan, Elliott Gould, Shaobo Qin, Don Cheadle, Eddie Jemison, Andy Garcia, Carl Reiner, Ellen Barkin
PREMESSA
Lo dico sinceramente, pensavo peggio.
La trilogia è uno dei rari casi di parabola ascendente nel cinema moderno, anche se siamo ancora decisamente lontani dalla sufficienza.
Preferisco il Soderbergh regista d’autore (o presunto tale), che non quello dei blockbuster. Se avesse evitato di girare tali prodotti forse mi starebbe anche simpatico. Perchè il caro Steven, bisogna dirlo, è un cineasta completo (cura molte parti dei suoi film, a cominciare dalla fotografia) anche se non è mai andato oltre al girare un film discreto (quale traffic).
Veniamo a questo film, anche se le cose da dire sono poche.
Ocean & Co vs Al Pacino, questa volta.
L’alchimia tra gli attori è ottima, si vede che si divertono (specie la coppia Clooney-Pitt). Matt Damon preso a piccole dosi e in questo tipo di parte mi riesce simpatico, Pitt è in forma (fisicamente impeccabile, as usual), Clooney sempre il migliore, Al Pacino scimmiotta se stesso, nulla di male, nessuno gli chiede di rimettersi in gioco, non a questa età.
C’è anche molta autoironia, il che è gradevole.
Alcuni siparietti sono godibili, il film riesce a strappare la risata. Lo scopo di un blockbuster è quello di divertire, e questo ci riesce quasi.
Il finale è tutto sommato quasi apprezzabile.
Veniamo alle cose che non vanno.
Tralasciamo il fatto che la storia sia del tutto inverosimile, che ha veramente poca importanza, dato che le imprese dei personaggi ricalcano un po’ lo stile Lupin.
La parte centrale del film non regge, troppo noiosa, frammentaria, con qualche escamotage non sempre ben ponderato.
Il vertice più basso lo tocca il naso finto di Matt Damon, sul quale stendo volentieri un velo pietoso.
La sua dimensione “intrattenimento a tutti i costi” fa passare il film in fretta, ma lo limita, lo ingabbia, non consente nessun tipo di invenzione, quasi nemmeno sul piano visivo.
Non c’è altro da aggiungere, è un film inutile, non certo dannoso, si può andare a vedere (con lo spirito giusto, lo spirito cazzaro con cui è stato girato).
[cinque]
Annunci

30 pensieri su “Ocean’s 13

  1. ed è proprio con lo spirito cazzaro che lo andrò a vedere…questo è periodo d’esami e dopo un bell’esame universitario (bene o male che sia andato ma speriamo bene), quello che mi serve è una birra e un bel filmetto leggero…;)poi, dite quello che volete, ma ogni volta che questo gruppo di amici si riunisce io lo vedo più che volentieri…

  2. già non parliamo di esami che mi vengono i brividi solo al pensieroma in fondo anch’io ci vado volentieri, altrimenti non avrei speso soldi e tempo, anche perchè le cose piano piano migliorano, magari ocean’s 15 arriverà alla sufficienza chissà!sulla birra sono sempre d’accordodome

  3. Beh, io non ho visto il secondo, che tu avevi valutato sul 2/3…Un giorno che mi sento molto masochista me lo guardo per vedere com’è…Su questo siamo d’accordo..Ciao!

  4. il primo è anche peggio, una gara tra i vari vip a chi si prende più inquadrature, insostenibileil secondo è un pelino meglio ma veramente poca robai veri film di soderbergh sono altriciao!

  5. E dai che ti sei divertito… anche se vuoi fare lo snob! Viva lo spirito cazzaro e i pop corn movies! 🙂 Non si vive di solo Lynch! :DBuona giornata!

  6. ecco, vedi, sarà perchè non ho preso i pop-corn! io non voglio fare lo snob, lo sono! a parte gli scherzi io ho quasi sempre una certa avversione per questo tipo di prodotto, anche se alla fine, vai a capire perchè, me lo vado a vederemi sono divertito, è vero, ma è altrettanto vero che ho spesso sbadigliatonon è una questione di non potersi\volersi riconoscersi nel pubblico medio (quello che parla di continuo al cinema, che rabbia!)il fatto è che questi film cazzari mi scivolano sopra a mo di acqua minerale(non si vive di solo Lynch… ci sono anche Sokurov, Malick, il cinema coreano….)dome

  7. Io non ho visto nessun Ocean’s ma mi sta venendo la curiosità quindi mi sa che li recupererò. E cosa ne pensi di Bubble di Soderbergh? Secondo me è un buon film,essenziale.

  8. Nahhhh! Non credo meriti troppi complimenti, anche se il cast ha ottime qualità (nessuno, a parte Al, è fra gli attori che amo). Ma, come si nota dal tuo voto, un solo grande ed immenso cast di “figaccioni” non preclude che il film sia altrettanto.Non so se snobbarlo… ma prevedo di sì, come già scritto da “colleghi”… bah!!!Però la birra la bevo, anche altrove!!! ;)Chia

  9. e clooney? almeno lui non merita stima? basta guardarsi il bellissimo e sorprendente “good night, and good luck”…pitt è un figo, e lo dico io che in campo maschile ho i gusti difficili ehehno il film non vale molto… però non è nocivo, si può anche vederela birra è una delle mie ragioni di vita ehehdom

  10. Come ho già scritto da altre parti (e anche da me) io aborro Soderbergh da sempre (compresa la scandalosa Palma d’Oro vinta a fine anni ’80).O 11 non era male, il 12 è pessimo… e questo lo evito con piacere!

  11. vabbe forse questo film non vincerà mai un oscar, ma chi l’ha detto che bidsogna vedere solo capolavori? e poi se non si guardassero anche un po’ di film “d’intrattenimento” come si farebbe a distinguere tra un film da oscar e uno non meritevole…? poi in estate un po’ di film-pop vanno visti, secondo me, per alzare l’umore, per passare un po’ di tempo piacevole. e poi cmq soderbergh e comunque soderbergh, non ho visto oceans’13 ma gli altri 2 si e posso assicurare che la sua mano è ben visibile.

  12. dome…più leggo e più mi ritrovo in quello che dici!in particolare l’immagine dell’acqua minerale mi calza a pennello!Ciao!

  13. @rovistata: vabbè che gli oscar non sono sempre un esempio per distinguere film belli dagli altri, anzi…sul fatto che questi film vadano guardati sono d’accordoe vanno valutati tenendo conto il tipo di prodottosoderbergh comunque, è sopravvalutatonon vale molto nemmeno come regista d’autor, lo hanno gasato con la palma d’oro e lui si è montato la testatraffic cmnq è bello, specie il finale (ma forse quello che mi ha fatto gradire molto quel film è benicio del toro e la superba fotografia, più che la regia del caro steven)anche the good german, uscito quest’anno, è un film tutto cervello e zero cuore, non dico che soderbergh sia un regista dannoso, dico solo che non è sulla mia lunghezza d’onda, anche se i suoi film li guardo e anche abbastanza volentieri@trinity: ^^ ne sono felice!

  14. Anche il cazzeggio, a volte, è terapeutico. La totale assenza di contenuti intellettuali ogni tanto ci vuole… e francamente con i primi due Ocean mi sono divertito parecchio! quindi il terzo lo andrò a vedere fiondato durante il weekend. Dopo un esame universitario di PSICHIATRIA (!)… come dire…”necesse est”. SALUDOS

  15. Mah, io mi sono divertito! Rispetto al “Twelve” è decisamente migliore … non mi aspettavo un capolavoro, ma temevo un altro “pastrocchio” … Ciao, Ale

  16. @pickpocket: sulla necessità del cazzeggio sono più che d’accordo, specie dopo un esame in psichiatria ^^@ale: rispetto al twelve è un gradino sopra

  17. ma io ho amato alla follia traffic. 2 estati fa lo guardavo di continuo..anche io ho amato benicio del toro..(la scena in cui si finge gay me l’ha fatto amare, vabbe scusa per la divagazione stupida)cmq a me soderbergh non dispiace..a me è piaciuto molto fuul frontal, di qualche anno fa, un film che riflette sul meta-cinema..anche qui molta tecnica..stasera vado a vedere ocean’s 13 e ti sapro dire meglio.

  18. beh e che dire è stato uno spettacolo. che regia, sempre tra il sacro e il profano, tra l’autorialità e il patinato-pop.. è stato troppo divertente..ok non è un Capolavoro, ma una piccola perla di simpatia di sicuro.cmq quello che mi ha piu colpito è la regia, mi ha lasciata senza parole, solo soderbergh potrebbe farlo. cmq giudizio positivo

  19. io continuo a non essere così entusiasta, nemmeno della regianon ci posso fare nulla(posso invece lodare il montaggio, che in ocean’s è perfetto)

  20. l’ho visto ieri sera…due ore divertenti, l’ho trovato molto scorrevole, a tratti direi spiritoso. Io non ho visto il twelve, ma rispetto all’eleven è sicuramente superiore. La coppia clooney-pitt lavora bene e lo fa con gusto, e il risultato è che chi li guarda è coinvolto nell’atmosfera da cazzari, appunto. Anche se non me ne intendo di cinema un 6 l’avrei azzardato..

  21. scorrevole sìdivertente più o meno e non semprescorrevole sì (acqua minerale, ribadisco)ma poi qualcosina l’ho apprezzata, è un vero capolavoro in quanto a montaggioma a parte questo, l’ho già dimenticato (come il 90% dei film di soderbergh)

  22. scusate ma voi mi postate ocean’s 13 e non il 12 e l’ 11???Se nn li avete visti e postate solo l’ultimo dei tre allora non siete amanti del cinema…non si inizia mai dai dalla fine!!!

  23. Per Dome & Edo:certo che nn esiste solo Lynch ma nn mi puoi mettere il cinema coreano…Ora che va di moda vedere questo tipo di film tutti li osannano ma nn sono granchè come recitazione e sopratutto sul piano tecnico

  24. 1 nel post c’è scritto che sono stati visti…. 2 perchè sprecare tempo con film inutili?3 unica eccezione la faccio coi film in sala4 il cinema coreano non è un granchè sul piano tecnico???follescusatelo, park-chan wook e kim-ki duk, non voleva dirlo5 se i cinefili e gli amanti del cinema la menano col coreano non è perchè fa trendy6 ua firmettina in basso è sempre gradita (non per qualcosa, se a te fa piacere rimanere anonimo ne prendo atto)

  25. Sono d’accordo sulla fase calante (il primo resta il più figo) però non su quanto scrivi per il Soderbergh autore, che mi è del tutto indigesto. anzi, se girasse solo gli Ocean’s e che so Out of sight avrei ben più considerazione di lui.

  26. Ho visto il film venerdì sera. Non mi è piaciuto particolarmente.Il problema è che non c’era nessuna necessità di fare un terzo episodio. Un film senza cuore, fotocopia dei precedenti, una meravigliosa e asettica “macchina per far soldi”.Una nota di merito la merita la rediviva Ellen Barkin, unica donna di tutto il cast che ruba la scena ad un Al Pacino che ripete sé stesso all’infinito.Clooney e Pitt? Non pervenuti. La loro presenza risulta marginale e superflua come i loro personaggi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...