Santa Sangre

Italia 1989 Ragia: Alejandro Jodorowsky Durata: 119 minuti (imdb)

Con: Guy Stockwell, Alejandro Jodorowsky, Blanca Guerra, Guy Stockwell, Sabrina Dennison
Horror o thriller psicologico? Santa Sangre è un film che rifiuta ogni qualsivoglia classificazione.
Visionario, ma tutto sommato lineare. Atroce e veemente, ma anche rassicurante.
La violenza viene mostrata nelle sue forme più varie: bagni di sangue, disfacimenti della psiche, allucinazioni manovranti, fanatismi che devastano. Nulla viene risparmiato allo spettatore.
Tiene incollati alla poltrona, come si suol dire, per tutto l’arco della sua durata.
Una Città del Messico colma di disperazione, vissuta da vicino con tutte le sue angosce e la sua cupezza, ma avvolta dal folklore. Se la suggestione tocca vertici elevati lo deve in parte all’ambientazione, oltre che all’ostentazione ossessiva di sesso e brutalità.
Un universo orgiastico nel quale ci si inabissa senza possibilità di riemergere fino al compimento totale del delirio.
Ma se Jodorowsky ci mostra (ed estremizza) le conseguenze del fanatismo (religioso), i danni celebrali causati dalla sudditanza psicologica e le ripercussioni sulla personalità dovute ad un ambiente malsano, sa anche indicarci l’amore come unica via di fuga e di salvezza.
La prigionia non è sempre giustificata dalla presenza di sbarre, in questo caso Fenix è prigioniero dell’esaltazione materna. Mette le sue braccia al servizio di una setta, di un credo radicale, della morte, della lotta all’amore (fisico e non).
A fare da trait d’union tra sarcastico e grottesco vi sono alcune sequenze memorabili, una su tutte il funerale dell’elefante. Assai suggestive le allucinazioni (molto animalesche) e agghiaccianti gli omicidi (sia per come si compiono che per i motivi dai quali sono dettati).
Ampia galleria di personaggi: la donna tatuata, la fanatica religiosa che fa la fine della santa venerata, il delirante figlio Fenix, suo padre, la sordomuta (unico personaggio veramente positivo) portatrice d’amore e libertà, il nano aladino.
Da vedere assolutamente.
[otto]
dome
Annunci

17 pensieri su “Santa Sangre

  1. Un buon film visionario del cileno fondatore del “Movimento panico” e regista dello splendido (per me il suo miglior film)”La montagna sacra”. Grazie per avermi rammentato un autore che avevo relegato in un angolino della mia mente.A presto

  2. Ho scoperto oggi questo bellissimo blog sul cinema ; anche io ne ho uno , se vuoi scambiamo i link ciao…e vienimi a trovare presto

  3. Certo che la foto che hai messo è inquietante e riassume bene tutto ciò che hai scritto!Mi incuriosisce molto.. Ciao!

  4. Mi fa piacere che ti sei avvicinato a Jodorowsky.Un artista completo. E un grande affabulatore.Se posso, mi permetto di consigliarti il suo romanzo “Quando Teresa si arrabbiò con Dio”.Un saluto affettuoso.

  5. Concordo pienamente sulla linearità seguita seppur intrisa di visioni tipiche di Jodorowsky. Un grande film, sicuramente non per tutti.Pagare e farsi rovinare le vacanze: ADESSO BASTA!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...