Espiazione

PISTOLE DA SCRIVERE
Le parole sono proiettili che trapassano corpi e distruggono vite quando le si scaglia ignari del grande potere che hanno.
Una dimensione alternativa, parallela prende il sopravvento, siamo davanti alla finta realtà che man mano si sostituisce a quella effettiva, l’immaginazione regna negli occhi di Briony, le parole sono la stretta conseguenza della visione distorta del reale.
Battere a macchina è dar vita ad una fiction, un costruire strade alternative alla verità (per non lasciare il pubblico con l’amaro in bocca). Non a caso il film è accompagnato dal tintinnare dei tasti, un suono che allude allo sparo del romanzo “da fuoco”. Costruire un ponte che riporti queste strade sulla via maestra dell’autenticità spetta alla Briony “umana” e non alla Briony artista.

Difetti ne ha, e purtroppo non trascurabili. Se nella prima parte il film è ben strutturato, tende a diventare frammentario e confuso nella seconda metà. La palla che rimbalza nella dimensione spazio-tempo in questo caso finisce con lo schizzare troppo in alto, la sua traiettoria non è controllata a dovere. Le sequenze dedicate alla guerra sono poco efficaci e in netto contrasto con la parte strettamente melò (che resta preponderante, finisce con l’offuscare, suo malgrado, il resto). Il discreto piano sequenza di 5 minuti altro non è che un eccessivamente lungo e evitabile esercizio di stile.
Un ottimo esempio di cinema “popolare” che quando gioca a farsi “d’autore” ne esce sconfitto.
Mi ha messo una gran voglia di leggere il libro, e questo è più che positivo. E mi ha anche emozionato (specie nel finale), ma i dubbi restano. Averne, comunque, di film così.

[sei e mezzo]
Annunci

18 pensieri su “Espiazione

  1. “Il discreto piano sequenza di 5 minuti altro non è che un eccessivamente lungo e evitabile esercizio di stile.” bbuuuu.se posso dire la mia, il piano sequenza non è “discreto” è magistrale, non è lungo (per essere un piano sequenza) e non è un esercizio di stile. De gustibus…o meglio De Gustibuuuuuuuuuuu…s. Ciao!

  2. @chimy: ne sono assai felice! @delirio: non sarò mica diventato troppo cinico? bè il piano sequenza per me è del tutto infunzionale, mi ha fatto parecchio arrabbiare ^^

  3. Addirittura? Io sono d’accordo sulla seconda parte ma la prima parte e l’epilogo sono davvero ottimi e fanno quasi dimenticare qualche smarrimento nella parte centrale. Poi il pianosequenza………….buuuuuu!

  4. mmmmh…cosa vedo, in “cinedeliese” questo serebbe un bel semaforo giallo…questo film suscita pareri discordanti e la cosa mi attira…mi sa che ci farò un pensierino, avevo intenzione di vederlo in dvd…

  5. Secondo me, il piano sequenza è piuttosto ben fatto e ben riuscito, anche se in effetti fine a sé stesso (nel senso che non era necessario alla narrazione). In “Orgoglio e pregiudizio” questo registucolo fighetto aveva fatto di peggio, abusandone come se non fosse stato capace di fare altro. Comunque “Espazione” almeno un sette lo merita, anche per gli scarti temporali in sceneggiatura, per la colonna sonora “ticchettante” e per le tre attrici che interpretano il personaggio di Briony.

  6. @edo: il finale è ottimo, ma gli smarrimenti della parte centrale non si dimenticano ^^@filippo: ne vale la pena, una visione la merita, nonostante tutto@christian: alla fine tra sei e mezzo o sette non cambia moltoil piano sequenza è ben fatto, non lo nego

  7. Per me ha qualcosa in più della media. Ci sono molti equilibri tra musica e immagini. Le tre Briony sono un’ottima scelta. Il piano sequenza finale forse eccessivo ma stemperato da una didascalia bellissima (Il porto delle nebbie) come a dire: Jean Gabin è morto, Robbie è morto.Ciao carissimo. A presto.

  8. Io sono uscito “pazzo” dalla visione di questo film! Gli ho dato un voto altissimo … è la bellezza del cinema! Ciao, Ale

  9. quel piano sequenza l’ho odiato per la sua completa inutilita’ ai fini dellavicenda, ok Wright sa girare un pianosequenza inserirlo nella trama un po’ meno.. 😉 il libro e’ consigliatissimo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...