Lars e una ragazza tutta sua

Il 2008 cinematografico inizia così, con questa perla, una piacevole sorpresa.
L’ottima idea di partenza (un ragazzo che si innamora di una “realdoll” comprata su internet) è il substrato ove si incastrano il malessere, la solitudine e i sogni di un uomo.
“Lars e una ragazza tutta sua” è una fiaba delicata che racconta l’esistenza di Lars senza deridere le sue stravaganze, la sua anormalità.
Rinuncia alla riflessione “sociale” per concentrarsi sul rapporto/legame tra persone che non riescono a comunicare e relazionarsi.
Ed è proprio l’elemento “siliconato” a fare da collante a questi rapporti plastificati, l’elemento estremo riporta il legame nella sua dimensione normale dimenticata.
Una fiaba dai toni leggeri, al di là delle piccole riflessioni possibili, che riesce a divertire e commuovere con facilità (e onestà), una brezza piacevole.
Commedia a volte troppo scritta, a tratti un po’ ingenua (ma mai stupida) e con qualche dialogo depennabile, ma sempre godibile e con una galleria di personaggi ben assortita.
Note di merito a tutto il cast, ma il film è di Gosling, veramente eccezionale nei panni di questo personaggio bizzarro (che riesce a farci percepire come “normale”, più umano del mondo-fuori che lo circonda).
Da vedere.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...