Persepolis


Abbasso lo scià!
L’attraversamento di un ponte sospeso (come sospesa è la vita di Marjane) tra ombre e nebbia. Una panchina con a fianco un albero, Marjane vi si avvicina per poi cadere a terra. Sono immagini espressioniste, silenziose perché traboccanti di un suono “interiore” che a noi è possibile “sentire”, ma non udire.
“Persepolis” segue un cammino fatto di sogni spesso finiti sotto piedi troppo grossi per essere scansati, ma nonostante l’umorismo quel sentiero è fatto di un dolore quanto mai vero e tangibile, non dunque colorato ma mostrato in tutta la sua purezza.
“Non v’è dubbio che la vita non ci sia stata data perché ne godiamo, ma per vincerla, per superarla” (Arthur Schopenhauer). Ma l’esistenza per Marjane è come la coda per un cane: vicina eppur inafferrabile. Mantenere l’integrità sembra essere l’unico modo per sopportare un velo divenuto pesante quanto un menhir.
Non è un caso che il passato sia rappresentato con un bianco e nero “di contrapposizione” ove quella più scura è la tonalità spesso dominante (a livello soprattutto percettivo dato che l’immagine non è scindibile dal pensiero che porta a braccetto), mentre il colore è riservato ad un presente forse non meno grigio ma almeno “integro” (La nonna di Marjane lo ripete sempre. Integrità, integrità, integrità!).
Questo è un cinema d’animazione che riesce a comunicare con le immagini (simboliche ma non simboliste) ed è soprattutto un cinema ricco di sensibilità e di cuore (un cinema fortemente femminile, se vogliamo).
Sociologico e umanissimo, piccolo ma al contempo gigantesco.
Cortellesi davvero bravissima in fase di doppiaggio (e in generale doppiaggio davvero impeccabile).
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...