Sketches of Frank Gehry (Sydney Pollack)

Arte a cinque dimensioni quella di Frank Gehry, una in più del cinema. Le tre dello spazio, il tempo, l’umanità. Architettura: but en or dello scontro tra natura e civiltà. Modellare lo spazio, plasmare la luce, invadere l’intimità dell’uomo. Le costruzioni di Gehry non sono solo fatte solo per viver”ci” ma anche per viver”le” (come un film, la costruzione-cinema in cui abitiamo durante la visione). “Sketches of Frank Gehry”, un film sulla materia impressa sulle nostre iridi, è un gioco di scatole cinesi: l’architettura dentro il cinema, il cinema dentro l’architettura, l’uomo dentro entrambi. Scienze della comunicazione dei materiali. Gli schizzi di Gehry (1) compaiono, come una rivelazione sequenziale (o meglio, una “nascita”), sullo schermo. Di lì a poco l’atto della creazione, la meraviglia della costruzione. Feto sublimato in adulto. “Sketches of Sydney Pollack” (il parallelismo è d’obbligo). Dalla non-fiction filmata a “caratteri cubitali” (telecamere esposte), la messa in scena degli “schizzi”, dell’atto che precede la realizzazione del pensiero creativo, al dolce movimento di macchina dentro le costruzioni (coadiuvato da suoni melodici). La macchina da presa è l’occhio incantato di chi si trova davanti non ad un semplice assemblaggio di materiali, ma a vera e propria poesia.
Passato nelle sale (si fa per dire….) l’anno scorso, l’ultimo (bellissimo) film di Sydney Pollack (come ben sapete non potranno esservene altri) è una lezione d’onestà (e di modestia). Onestà e modestia che mancheranno al Cinema, ed anche a noi.

1. so quanto questo si presti a facili ironie…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...